Festival della Scienza Verona

Call for proposal

La Call for Proposal per partecipare all’edizione 2021 del Festival della Scienza Verona “RiEvoluzione” si è chiusa l’11 dicembre 2020.

Entro i termini della scadenza sono pervenute oltre 70 proposte.

Il Festival si svolgerà in modalità completamente online dal 12 al 21 marzo 2021. Seguirà una sessione in prossimità dell’estate che, ci auguriamo, possa tenersi dal vivo in alcuni dei più bei parchi di Verona.

Consulta il programma definitivo.

Tematiche e argomenti della Call for proposal

Titolo: RiEvoluzioni

Aree tematiche : Sostenibilità, Salute e Benessere, Sicurezza, Valorizzazione territori

Possibili declinazioni:

  • Ambiente, biomimetica e biotecnologie
  • Saperi tradizionali e innovazione+
  • Innovazione sociale
  • Industria 4.0
  • Economia etica ed etica nell’economia: un approccio sostenibile di lungo periodo alla gestione e al profitto nelle aziende
  • Disabilità e vita sostenibile: quali strumenti sw e hw opensource migliorano la vita ai disabili / anziani
  • Opensource e sostenibilità: percorsi virtuosi per l’utilizzo di software open nelle aziende e nelle istituzioni
  • Innovazione e nuovi posti di lavoro: si può pensare che l’innovazione unita ad una formazione specifica crei opportunità di inserimento per disoccupati e/o disagiati? Con quale percorso?

RiEvoluzioni verso l’Agenda 2030

Anche a causa delle recenti dinamiche sorte con la situazione Covid-19 è importante investire in formazione e divulgazione di buone pratiche virtuose che mirino a un cambiamento e a uno sviluppo sostenibile per le aziende, la società e il singolo individuo.

I 17 obiettivi stabiliti dalle Nazioni Unite devono essere un monito per la proposta di ogni tipo di divulgazione scientifica e sociale

Nella nostra visione quindi vediamo:

  • Città verdi a basso consumo, dove le persone non vivono appartate, ma condividono spazi, abitudini e progetti. Case passive a basso impatto energetico.
  • La ristrutturazione e la valorizzazione di strutture esistenti limitando le nuove costruzioni
  • Accesso libero e sicuro all’acqua recuperata con sistemi innovativi che però sono frutto di conoscenze antiche.
  • Cibo sano e nutriente disponibile localmente. Favorire la Biodiversità con tecniche alternative e genuine.
  • L’uscita da una visione antropocentrica dove l’uomo non è al di sopra del sistema ma parte di esso.
  • Le economie circolari e le innovazioni sociali portano alla produzione minima dei rifiuti a favore di prodotti duraturi e facilmente riparabili.
  • L’evoluzione delle stampanti 3D dei FabLab portano all’abbattimento della produzione di risorse inutili
  • L’abbattimento delle emissioni private e pubbliche è una priorità per una qualità dell’aria migliore.
  • Abbattimento delle barriere culturali e fisiche, ogni individuo è valorizzato e non discriminato.
  • Un’economia basata sul ben-essere dell’individuo e no sul ben-avere come fonte di felicità. Le dinamiche circolari favoriscono la rete e la collaborazione tra le imprese realizzando filiere trasparenti e sostenibili.
  • L’educazione basata sulla semplicità dei valori umani e ambientali. Si può imparare molto dalla natura sulla gentilezza e la cooperazione. Apprendimenti innovativi, ludici e divertenti basati su progetti e attività concrete. Nuovi modi di stare in classe, lavorare in gruppo e condividere visioni e informazioni allo scopo di valorizzare le potenzialità di ogni singolo individuo. Interdisciplinarità creativa e educazione al cambiamento.
  • Energie rinnovabili, risparmio e massima efficienza energetica
  • Imprese capaci di lavorare in sinergia con il territorio, la comunità e nel rispetto dell’ambiente. Le imprese sono focalizzate nell’utilizzo ottimale delle risorse tecnologiche, sociali e ambientali. L’ottica della condivisione diventa una prassi.
  • La comunicazione e l’editoria sono libere e governate da logiche trasparenti e condivise
  • Il lavoro è basato sulla qualità e le caratteristiche di ogni individuo. Si lavora meno ma meglio. Il lavoro ha un’utilità sociale, è basato sulle relazioni, la realizzazione personale, la dignità e l’etica.
  • La burocrazia viene regolata e snellita contrastando la corruzione.
  • La mobilità progettata per favorire una sostenibilità economica e ambientale.
  • La salute pubblica come riferimento d’eccellenza e luogo di consapevolezza di ciascuno di noi in relazione alla comunità e ai luoghi in cui viviamo. Attivazione di centri di cultura a supporto della salute pubblica.
  • Inclusività e uscita dai ruoli stereotipati: pari opportunità, nessun pregiudizio o discriminazione
  • Un turismo responsabile ed etico, viaggi di esperienza e conoscenza per viaggiatori consapevoli e rispettosi.

    Supporta il festival

    Fai la tua donazione a sostegno del festival. Anche un piccolo contributo può fare grande la nostra crescita.

    Dona ora

    Newsletter

    Unisciti alla newsletter per rimanere aggiornato