Festival della Scienza Verona

1 Novembre 2020

Festival della Scienza Verona RiEvoluzione. Uno sguardo al futuro.

Festival della Scienza Verona  RiEvoluzione. Uno sguardo al futuro.

Il Festival Scienza Verona ritorna a marzo 2021 con “RiEvoluzione” nella duplice versione in presenza e digitale. Aperta la Call per far parte del programma. Ecco come candidarsi. 

VERONA, 1 Novembre 2020 – Associazione Festival Scienza Verona in collaborazione con Cooperativa Galileo riporta nella città scaligera e sui canali digitali le grandi tematiche legate alla Scienza, con uno sguardo attento al futuro, ma senza scordare il passato offrendo una versione in presenza e una digitale per adeguarsi alle mutevoli esigenze legate alla situazione sanitaria e raggiungere al contempo un pubblico sempre più vasto.

Nato nel 2019 dall’idea di quattro giovani donne, il Festival Scienza Verona, alla sua seconda e ancor più ambiziosa edizione, non è solo un evento ma un vero e proprio progetto di rete sostenibile volto a approfondire ogni anno un tema per far scaturire idee e sinergie fra enti di ricerca, istituzioni e l’intera collettività. Obiettivo è generare  una nuova visione culturale e formativa al passo con i tempi, proponendo ai ragazzi, alle loro famiglie, agli educatori e a tutti gli  appassionati un calendario di appuntamenti che valorizzi e promuova le opportunità, l’innovazione e la ricchezza in cui le materie scientifiche sono efficaci strumenti. Un vero bagaglio di competenze necessarie al rilancio e alla crescita del tessuto sociale, economico e produttivo di ogni territorio.

Team Festival della Scienza Verona

L’edizione 2021 “RiEvoluzione” del Festival, che si svolgerà in sedi dislocate per la città, ha come tematica di fondo l’esortazione a investire in formazione e divulgazione di buone pratiche virtuose che mirino a un cambiamento e a uno sviluppo sostenibile per le aziende, la società e il singolo individuo. Specifico focus è la sensibilizzazione dei partecipanti nei confronti dell’Agenda 2030, il piano di azione globale promosso dall’Onu, nato proprio per orientare l’umanità verso uno sviluppo sostenibile, che abbraccia, con  i suoi 17 obiettivi l’economia, la società e l’ambiente.

Cosa significa oggi essere “rievoluzionari”? Come contribuisce la Scienza a innescare rivoluzioni tecnologiche, ambientali, biologiche, digitali e culturali? Quanto ci ha permesso l’evoluzione di crescere e verso quali orizzonti futuri ci stiamo indirizzando? 

Questi e altri interrogativi, quanto mai attuali, saranno discussi sul palcoscenico scientifico del Festival grazie alla partecipazione di esperti quali il climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli. Numerose saranno le occasioni di confronto anche con la visione di quei giovani ricercatori che stanno già rivoluzionando il modo di pensare il futuro per far fronte a situazioni sempre più sfidanti e sviluppare approcci innovativi.  

Rivoluzione ed Evoluzione quindi, due parole strettamente interconnesse che alimenteranno il dibattito nella città di Verona, ma anche negli “ambienti digitali”, per riflettere insieme sulle orme del passato con uno sguardo a ciò che si sta costruendo per le nuove generazioni. 

Call for Proposal: idee per un Festival in RiEvoluzione

E’ aperta la Call for Proposal che definirà il programma definitivo di un Festival in RiEvoluzione. Sarà infatti questa una grande occasione di ibridazione e contaminazione di idee per giovani appassionati insieme a imprese, scuole e università, attori e spettatori che potranno partecipare e seguire, anche dalle proprie sedi, alcune parti della kermesse.

La proposta di partecipazione è rivolta ad associazioni, società private, enti pubblici, enti partecipati, centri di ricerca, università, associazioni di categoria e ONG, ma anche singoli ricercatori e innovatori che possono presentare la propria idea di rievoluzione.

Sarà possibile intervenire con modalità sia in presenza che on line: mostre statiche e interattive, installazioni multimediali, degustazioni scientifiche, conferenze, tavole rotonde e lezioni, laboratori, hackathon, eventi esperienziali con tecniche interattive, spettacoli, performance musicali e teatrali, proiezioni e concerti con contenuti scientifici.

Queste le aree scientifiche di riferimento: scienze della terra, del mare e dell’ambiente, scienze umane, sociali, arte e filosofia, comunicazione scientifica, astrofisica, cosmologia e spazio; chimica e materiali, fisica, materia ed energia, ingegneria, tecnologia e industria, matematica, logica e informatica, scienze della vita,  biotecnologie, medicina e scienze biomediche.

Il consiglio direttivo del Festival, coadiuvato dal comitato scientifico, valuterà le proposte di partecipazione, da inviare entro il 15 novembre 2020* che entreranno nel programma definitivo della manifestazione di marzo 2021. 

Per tutti i dettagli della Call si invita a scaricare il pdf * e procedere alla candidatura collegandosi a festivalscienzaverona.it/call-2021.

Festival Scienza Verona gode del sostegno di: 

Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR, Confcommercio Verona, LINKS Foundation e tanti altri. 

Per essere partner dell’evento si invita a visitare la sezione Partner-Sponsor dedicata. 


Festival Scienza Verona RiEvoluzione Ufficio Stampa e Comunicazione

stampa@festivascienzaverona.it 

mob/whatsapp: +393896222979
Sito Web: www.festivalscienzaverona.it

CANALI SOCIAL

Hashtag ufficiali della manifestazione: 

#scienzaverona21 – #FDSVerona21 – #FDSV21
Facebook/festivaldellascienzaverona/

Instagram@festival_scienza_verona
Twitter@ FDscienzaVerona 

Scarica il Comunicato Stampa in pdf *

(*) La scadenza per aderire alla Call è stata posticipata all’ 11 dicembre 2020.

I biglietti del festival

Acquista i biglietti per partecipare al Festival della Scienza. Con la scuola, con la famiglia e con le persone che ami.

Biglietti

Newsletter

Unisciti alla newsletter per rimanere aggiornato

Sponsor

Arpav
CNR
Confcommercio Verona
Links